top of page

Anti manuale di covid-logia: un libro collettivo con due articoli della dott.ssa Nadalini

Aggiornamento: 9 dic 2021

La pandemia da SARS-CoV-2 è stata una valanga invisibile che ha investito tutti all’improvviso.

Ad un anno esatto dall’inizio dell’esplosione, un gruppo di psiconcologi della sezione interregionale della Società Italiana di Psico-Oncologia (SIPO) del Veneto e del Trentino Alto Adige pubblicano con Artemia Nova Editrice un libro che raccoglie le comuni esperienze, personali e professionali, di supporto e rigenerazione, per continuare ad essere d’aiuto ai pazienti e ai sanitari, raccogliendo i materiali scritti su differenti contesti di applicazione in ambito oncologico.

Il libro, intitolato “Anti manuale di covid-logia” raccoglie riflessioni ed esperienze condivise nel corso di mesi che hanno segnato le vite di tutti e in particolar modo le vite dei pazienti oncologici e degli psicologi che si sono trovati a tratti disarmati dinanzi a tali repentini cambiamenti. Le iniziali chiusure di reparti e ambulatori li hanno lasciati con il timore di abbandonare i propri pazienti, di non poter essere d’aiuto in un momento di grande emergenza.

Cercare di capire i bisogni dei pazienti oncologici durante l’emergenza legata alla rapida diffusione del virus è emersa come una questione centrale ed estremamente importante, che si è declinata in vari aspetti.

Grande era la difficoltà di gestire il lutto e il trauma, gli aspetti comunicativi - in particolar modo riguardante una diagnosi infausta - i vissuti di impotenza, il senso di disorientamento, di incertezza del contesto e del futuro, le problematiche legate all’isolamento e all’assenza di relazione con le figure di riferimento quale i caregivers.



50 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page